CARTA STRACCIA in POLITIKA – Il blog di JURI Bossuto

Agess: lo scandolo dei lavoratori “dimenticati”.

Scritto da juribossuto.it il 14 ottobre 2009

Le risposte all’interrogazione consegnate oggi dal vice Presidente Peveraro in merito alla vicenda Agess, ci pongono di fronte ad un paradosso o meglio ad un’ingiustizia.
Da una parte la Regione ha concluso l’iter di acquisto della Crumiere versando alla curatrice fallimentare, Dott.ssa Giuliana Barra, la somma di 1.750.000 euro + Iva, ovvero 2,1 milioni. Si sta inoltre definendo anche formalmente la cessione dello stabile in comodato d’uso al Comune di Villar Pellice con il vincolo di mantenere la destinazione prevista dai contributi europei.
Dall’altra rimane invece aperta la questione legata ai crediti che i lavoratori hanno maturato nei riguardi di Agess: una vicenda slegata, da questo punto, dall’impegno regionale, che fa i conti con l’assurdo di una legge che prevede di ripagare prima i creditori privilegiati bancari, che vantano un credito ipotecario sugli immobili, a scapito dei lavoratori stessi.
Non è dato infatti sapere quando i circa 50 lavoratori ex Agess potranno recuperare anche solo in parte i loro crediti che vanno da poche migliaia di euro a 20-25mila (stipendi non percepiti). Il recupero sembra farsi sempre più difficile.
Noi pensavamo che questa, come dice la nostra Costituzione, fosse una Repubblica fondata sul lavoro. Ci sbagliavamo: le leggi dicono che è una Repubblica fondata sul capitale e sulle banche

Lascia un Commento

XHTML: Puoi usare i questi tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 

Bad Behavior has blocked 32 access attempts in the last 7 days.

Usiamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione nel nostro sito web.
Ok