CARTA STRACCIA in POLITIKA – Il blog di JURI Bossuto

Insultato da un passante vado fiero delle mie idee. Quanti possono dire lo stesso?

Scritto da juribossuto.it il 6 novembre 2011

 In questi giorni difficili per (quasi) tutti è davvero difficile non essere colti da una profonda stanchezza interiore leggendo le dichiarazioni rilasciate da chi amministra il nostro Stato, ma anche gli enti  locali.    Non solo deprimono le agenzie stampa che riportano le affermazioni poco rassicuranti provenienti dal Presidente del Consiglio, in cui si indica nei ristoranti pieni la prova dell’assenza di crisi in Italia, ma danneggiano la speranza per una politica migliore anche le recentissime affermazioni rilasciate dall’assessore torinese Pellerino, in occasione del dibattito in commissione inerente i precari dei nidi cittadini. 

   L’assessore in quota SeL ammette che non vorrebbe essere nei panni dei precari, neppure di un assessore quale è lei, limitando alla prospettiva di una deroga al patto di stabilità l’unica possibilità positiva al dramma dei precari: insomma l’ammissione che non vi è soluzione alcuna.    

Per quanto concerne il non volere l’assessore indossare gli abiti di un assessore la soluzione sembra facile e si chiama “dimissioni”, che giunti a questo punto auspicherei al più presto evitando pure gravi sdoppiamenti di personalità, mentre per garantire ai nidi di poter usufruire della professionalità in capo ai precari occorrerebbe solo reperire risorse evitando gli sprechi a cui siamo da tempo abituati.   

Invitare i precari ad affidarsi all’imprenditoria sociale, come è stato detto in sede comunale, pare davvero un paradosso quasi offensivo sia nei loro confronti che in coloro che ancora credono che la giunta Fassino possa definirsi di Sinistra.    

Oggi pomeriggio un passante, con gli occhi pericolosamente sgranati, incrociandomi ha gridato con violenza “Comunista di merda”: alla luce di quanto viene compiuto da chi si definisce di Sinistra, e da chi invece è dichiaratamente berlusconiano, mi tengo l’insulto e ne faccio preziosa medaglia da appuntarmi al petto.   

4 Commenti a “Insultato da un passante vado fiero delle mie idee. Quanti possono dire lo stesso?”


  1. Isabella Novelli Scrive:

    Sì anch’io mi terrei l’insulto e naturalmente le mie idee.

    So quanto vali e ti stimo molto, posso talvolta dissentire su qualcosa,ma conosco comunque l’entusiasmo, la convinzione e la determinazione che guidano da sempre le tue scelte….continua così.Isa.


  2. micaela Scrive:

    credo che chi insulta qualcuno solo perchè questo qualcuno sostiene e difende una ideologia che lui/lei non condivide, che detesta visceralmente, soprattutto se questa ideologia non è quella imperante ma è al contrario scomoda, proposta con trasparenza e convinzione, l’insulto è un complimento mascherato, che riconosce intrinsecamente il coraggio di chi si oppone, rifiuta di accettare imposizioni che non condivide e non è pronto a vendersi all’ideologia che va per la maggiore. Non condivido del tutto la tua ideologia cosí decisa, cosí ben delineata come lo sono del resto molte altre, ma per lavoro ho constatato di persona il tuo modo di rapportarti agli altri, e non è certo quello di un uomo di merda; che sei comunista mi è stato detto da chi vorrebbe privarti del diritto di esserlo, confermando quelle che in passato erano mie vaghe intuizioni sul tuo orientamento. Ho testimoniato che non sei un uomo di merda, e che non sapevo che sei comunista. Ho pagato il lusso di esprimere il mio pensiero, il mio modo di essere, solo perché non corrisponde al loro. Non mi hanno piegata. E’ questo che ci invidiano, non riescono a manipolarci, li irritiamo, e ci insultano. Avrei tanti episodi da raccontare.,Io non sono cambiata. Non cambiare neanche tu. Micaela


  3. Girolamo Scrive:

    Beh, meglio comunista che ladro, puttanaro e soprattutto SERVO.


  4. giuseppe Scrive:

    Fatti una risata alla faccia del passante…
    Ciao.

Lascia un Commento

XHTML: Puoi usare i questi tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 

Bad Behavior has blocked 419 access attempts in the last 7 days.

Usiamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione nel nostro sito web.
Ok