CARTA STRACCIA in POLITIKA – Il blog di JURI Bossuto

Archivi per aprile, 2013

CONSEGNATE 25 COSTITUZIONI AI CONSIGLIERI DELLA IX CIRCOSCRIZIONE TORINO

Scritto da juribossuto.it il 24 aprile 2013

Questa mattina ho consegnato 25 copie della Costituzione della Repubblica Italiana al Presidente della Circoscrizione IX della Città di Torino, Giorgio Rizzuto.

Il mio non vuole essere assolutamente un atto di provocazione politica, ma solamente rimarcare, con questo, l’importanza di una Carta costituzionale che si annovera ancora oggi tra le più belle d’Europa e non solo.

La Costituzione, nata dopo il crollo del liberticida e disumano regime Fascista, ha sostituito ai manganelli i diritti assoluti; alla repressione del cittadino il diritto pieno alla dignità; alla dittatura un sistema democratico, seppur stravolto negli ultimi anni.

Una Legge fondamentale sorta dalla volontà anche dei tanti socialisti e comunisti che hanno preso parte alla lotta di Liberazione, prima, ed alla Costituente poi. La testimonianza vivente di una Storia, quella italiana repubblicana, molto differente dall’ordine del giorno votato dall’assemblea della Circoscrizione IX il 25 marzo scorso (nel quale oltre a voler criticare profondamente la sezione ANPI di area ha portato un attacco violentissimo alle componenti di Sinistra del C.L.N.).

Senza alcuna vis polemica nel consegnare queste copie della Costituzione, distribuite gratuitamente ai cittadini dall’URP del Consiglio Regionale Piemonte, voglio celebrare il 25 aprile e, contemporaneamente, fornire uno strumento utile ai Consiglieri della Circoscrizione IX che potranno sempre tenere a portata di mano la Carta fondamentale. Utile specialmente quando si formulano ordini del giorno la cui redazione necessita la conoscenza della nostra Storia recente.

Pubblicato in Diritti | Nessun commento »

Pensiero della sera……quasi della notte

Scritto da juribossuto.it il 22 aprile 2013

Primo: vincere con il 50% che non vota è comunque un segnale per cui parlare di vittoria è a dir poco faciloneria; secondo chi non vota più M5S non dirige il suo voto siu altri, ma sempplicemente non va più a votare. Negli USA si governa con il 15% dei consensi, mi pare si vada in quella direzione e la cosa non mi rende felice. Ultimo se la Sinistra la rifondano i vari Re Mida al contrario(di cui siamo pieni dalle nostre parti)  siamo a posto…. (ossia coloro che toccano l’oro e lo trasformano in cacca).

Pubblicato in Carta straccia: appunti vari | Nessun commento »

Riassunto…della mattina….

Scritto da juribossuto.it il 22 aprile 2013

ALLORA RIASSUMIAMO. BERSANI CHIEDE SOLO APPOGGIO A GRILLO E PRESENTA OTTO PUNTI NON SINDACABILI. GRILLO RIFIUTA. INTANTO BERLUSCONI CHIEDE GOVERNISSIMO. SI VOTA IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA E GRILLO PROPONE RODOTA’ FACENDO INTENDERE CHE SI APRONO PRATERIE PER IL GOVERNO. IL PD IGNORA E VOTA NAPOLITANO FACENDO GONGOLARE BERLUSCONI. NAPOLITANO INVITA A FARE GOVERNISSIMO. ORA BERLUSCONI METTE I SUOI PALETTI E DICE “VEDREMO” SU IMU ED EQUITALIA. IL PD NON HA PIU’ IL SEGRETARIO. RENZI GONGOLA.
QUESTI I FRUTTI DI PERSONALISMI CHE NON HANNO PIU’ NULLA A CHE FARE CON LA POLITICA IN CASA PD. UNA DERIVA LIBERISTA E NESSUNA IDEA. A SINISTRA IL DESERTO.  BERLUSCONI CLONATO FARA’ I CAVOLI SUOI SU TUTTI NOI SINO AL 2059!!!!!!! BRAVI!!!!!! DIMENTICAVO: CHIAMPARINO PRESIDENTE DEL CONSIGLIO: IL BUCO E’ SERVITO…….

Pubblicato in Carta straccia: appunti vari | Nessun commento »

Pensiero…….della mattina!!

Scritto da juribossuto.it il 21 aprile 2013

Rodotà uomo libero e non soggetto alle lobbies economiche non è il nostro nuovo Presidente. Confesso che per un attimo l’ho creduto possibile.
Rimango ancora una volta allibito da quanto visto in questi giorni e soprattutto da un partito quale il PD che si dimostra sordo pure innanzi alla propria base. oltre ai cittadini in generale. A Torino come a Roma il popolo “rompe solo i coglioni”, sembra pensare il vertice “democratico”. Avanti tutta allora con i geni assoluti che hanno saputo, ad oggi, solo annientare la Sinistra tutta. Bravi!!!!

Pubblicato in Carta straccia: appunti vari | Nessun commento »

Pranzi con i “poveri”: nuova moda che guarda alle dame ottocentesche

Scritto da juribossuto.it il 9 aprile 2013

 Guardando i servizi giornalistici degli inviati a Civitanova, in occasione dei funerali delle tre persone che si sono tolti la vita stretti dalle difficoltà economiche, mi è caduta l’attenzione su uno dei tanti cartelloni agitati in aria dai contestatori delle istituzioni presenti. Il mio occhio si è fermato su una signora, non più giovane, che rabbiosamente issava un foglio recante una scritta rivolta alla Presidente Boldrini. La scritta “gridava” un invito, ossia quello che la Boldrini dedicasse la sua attenzione al disagio italico anziché dare da mangiare all’Africa.  

   La telecamera Rai non ha voluto soffermarsi troppo sull’anziana donna, anzi è passata velocemente oltre quasi colta da imbarazzo, ma quell’espressione rabbiosa, e quello slogan, di fatto hanno bloccato l’immagine nella mente di chi guardava, a prescindere della scelte del regista televisivo.

   Il cartello lancia su Civitanova, e sul Paese, un’affermazione assurda, velenosa, bieca. Una sciabolata, sulla solidarietà, nata dal clima di guerra civile che qualcuno ha saputo scatenare ad arte, tramite la forza del qualunquismo e della desertificazione culturale. Il potere che vuol regnare in modo assolutistico sa, ne abbiamo ancora una prova, come fomentare la guerra del disagio contro il disagio.

La miseria dilagante in Italia, e non solo, non conosce etnie e provenienze nazionali o extracomunitarie. Anzi un po’ le riconosce poiché comunque essa si diffonde inizialmente tra i giovani ed anziani immigrati, per poi contaminare tutti (proletari e piccoli borghesi) in pochissimo tempo.

   Consegna amarezza quella signora con quel cartello, ma consegna tristezza anche la reazione del mondo politico innanzi allo scenario di povertà crescente.

  Non ha colpe in merito a Civitanova Marche la Presidente della Camera appena insediatasi, neppure quella, di aver seguito progetti sociali nel terzo mondo (per di più da normale cittadina non ancora eletta) che al contrario è un merito.

  Colpa e mancanza stanno, invece, nella visione ottocentesca che si rispecchia in atteggiamenti vicini a quelli praticati dai filantropi di qualche secolo addietro, sul modello dama di carità. Il termine di paragone si riferisce alle numerose cene, o pranzi, celebrati al tavolo dei “poveri” (così definiti ufficialmente).La stagione dei “banchetti” che uniscono i cosiddetti VIP ai diseredati è stata inaugurata dal sindaco di Torino, Fassino, nel Natale scorso. La stessa Boldrini prosegue questa nuova tendenza pochi giorni dopo essere stata eletta Presidente della Camera.

   La tavolata celebrativa con i poveri ha un sapore davvero antico ed oscuro. Si tratta di un metodo tra il ridicolo ed il patetico di affrontare il pauperismo, seppur in voga tra i nobili dei passati secoli e tra i capitani di industria che, in tal modo, si lavano la coscienza macchiata da sfruttamenti e numerosi licenziamenti.

   L’immagine del magnanime personaggio pubblico che siede a tavola al fianco dei poveri è intrisa di ipocrisia e falsità. Occorrerebbe agire combattendo i motivi, le ragioni, da cui nasce il disagio e non limitarsi a dispensare sorrisi e compassione davanti ad un piatto di pasta. Una ricetta lontana dal nostro orizzonte se prestiamo oggi attenzione all’elogio che i media fanno alla Lady di Ferro, appena scomparsa.

     Una Margaret Thatcher che “salvò” l’economia dell’Inghilterra a scapito di minatori e cittadini delle classi deboli, dimostrando al contempo una mai celata simpatia per Pinochet (il dittatore cileno stragista). La premier liberista che affossò inoltre sanità pubblica e trasporti, tra le tante vittime delle sue spietate privatizzazioni.

    Questo è l’atteggiamento, di media e politica, che merita anche più di una contestazione, e tanta indignazione, non l’aver dato un sostegno ai deboli di un altro continente.

  http://www.ilfattoquotidiano.it/2013/04/08/stato-di-crisi-troppo-facile-prendersela-con-laura-boldrini/555079/

Pubblicato in Carta straccia: appunti vari | Nessun commento »

 

Bad Behavior has blocked 213 access attempts in the last 7 days.

Usiamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione nel nostro sito web.
Ok