CARTA STRACCIA in POLITIKA – Il blog di JURI Bossuto

Archivi per maggio, 2014

Poco da ridere tutti!!!!

Scritto da juribossuto.it il 26 maggio 2014

Allora sui definitivi PD oggi 11.172.096 voti; 2008 voti 12.095,306. Quindi rispetto a Veltroni (fatto santo subito dall’estrema destra per quel che aveva causato alla sinistra) Renzi prende 1.000.000 di voti in meno.
Occorre però riflettere anche su Tsipras (che ho votato con forza).
Tsipras (Riv. Civile e SeL) 1.103.000 voti
nel 2013 SeL più Riv. Civile 1.854.614 voti, persi circa altri 800.000 voti…..
Poco da ridere la Lega: 2008 3.024.522 voti, oggi 1.686.000 (sempre troppi!!)

Pubblicato in Carta straccia: appunti vari | Nessun commento »

Renzi come Veltroni, anzi un pochetto meno

Scritto da juribossuto.it il 26 maggio 2014

Allora se guardiamo i voti assoluti scopriamo una cosa interessante. PD 2014 11.645.000 voti; PD 2013 8.642.000 voti per cui oggettivamente malgrado la forte astensione (di cui non gliene frega niente a nessuno alla faccia della Democrazia) ha preso 3.000.000 di voti in più. Ma, sorpresa, nel 2008 il PD di Veltroni aveva preso 12.095.306 voti. Diciamo che Renzi è come Veltroni, anzi un pochetto me…no….Hanno da festeggiare poiché erano dati defunti ma finiti gli applausi qualche calcolino forse dovrebbero farselo. Specialmente guardando al Sud Italia dove suona non solo un campanello d’allarme.
Grillo invece oggettivamente ha toppato: troppe battute sbagliate non recepite dalla gente come tali (dalla vivisezione al cane di Berlusconi sino ai processi popolari) e scarso sul mondo del lavoro.
Tsipras se si conferma al 4 è buono, ma rispetto alla politiche 2013 non dobbiamo raffrontarci solo a Rivoluzione Civile (2,3%) ma anche al risultato di SeL.
Insomma l’italia brontola ma poi va tutto bene così ed 80€ in più buttali via e se poi il nipote è disoccupato e non riesce neppure ad arrivare al 3 del mese cavoli suoi…

Pubblicato in Carta straccia: appunti vari | Nessun commento »

LA DEMOCRAZIA TRIONFA ….. O FORSE NO …….

Scritto da juribossuto.it il 20 maggio 2014

Sembra incredibile la piccola rivoluzione mediatica in atto. Piccola rispetto a quella sociale ma grandissima nel suo genere: quest’anno i quotidiani torinesi offrono lo stesso spazio di tribuna politica ai vari contendenti alla presidenza regionale.

Un fenomeno assolutamente inedito che il sottoscritto non ebbe, come tanti altri, il piacere di conoscere alle ultime elezioni comunali quando, regolarmente, gli articoli su La Stampa e La Repubblica erano egemonizzati principalmente dai candidati a sindaco Fassino e Coppola: agli altri pochi rimasugli di inchiostro.

E’ cambiata l’etica dei direttori oppure gli organi di controllo, tipo il corecom, hanno dettato in questa occasione nuove e ferree regole per garantire a tutti lo stesso spazio di propaganda elettorale? Temo niente di tutto questo e che in realtà il miracolo sia dovuto ad un fatto che consegna, alle redazioni tutte, un forzato pragmatismo che, come effetto collaterale, concede ai vari candidati una foto ed uno spazio uguale per tutti (o quasi uguale).

Si tratta degli equilibri politici travolti dal fenomeno M5S, un evento che si è posto tra gli abituali contendenti al governo: PD e Forza Italia (ex PDL). Partiti che godevano, e godono, di numerose “attenzioni” e simpatie dalle varie testate giornalistiche torinesi, le quali di conseguenza riducevano ad un duello tra quelle due forze politiche ogni competizione elettorale.

Oggi dovrebbero riservare lo stesso trattamento a PD e M5S (i due principali competitori), ma la cosa è impossibile poiché Grillo non gode delle stesse cure, e vicinanze, riservate solitamente ai due partiti tradizionali.

Non potendo quindi fare il solito gioco di tribuna elettorale a tutto vantaggio di due sole parti ecco il ripiego: diamo voce a tutti ed a tutti gli stessi spazi.  Ecco come trionfa la Democrazia …. alla fine ……

 

Pubblicato in Carta straccia: appunti vari | Nessun commento »

 

Bad Behavior has blocked 59 access attempts in the last 7 days.

Usiamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione nel nostro sito web.
Ok