CARTA STRACCIA in POLITIKA – Il blog di JURI Bossuto

Operai acquistano la cartiera in fallimento, i rottamatori avanzano su Renzi e tanto altro ancora

Scritto da juribossuto.it il 12 febbraio 2016

PRATICAMENTE CARTA STRACCIA

(2 Febbraio 2016)

DODICESIMA RASSEGNA stampa (Indipendente) di “Praticamente

(9 Febbraio 2016, Torinow - canale 18 e 199).

Le notizie commentate martedì sera sono state tantissime. Alcune le ripresentiamo qui, in una breve sintesi che racchiude quelle più “incredibili”.

La prima notizia di questa rassegna stampa è tratta da Il Corriere della Sera. Il giornalista Paolo Conti compila un resoconto dettagliato dell’arrivo a Roma di un viaggiatore speciale: la salma di Padre Pio: “Fedeli in coda, candele telefonini. Padre Pio entra nell’era del selfie. Roma, una folla visita le reliquie del santo e c’è chi strofina anelli e foto”. Quindi per il Giubileo una speranza di rilancio dopo il timore del flop imminente.

Proseguiamo con il Fatto Quotidiano che dedica un articolo all’Air Force Renzi. A quanto pare il costoso aereo sarà presto di stanza a Fiumicino, ma non è chiaro se anche il parcheggio costerà e quanto: “Urrà, l’Aire Force Renzi è arrivato. Primo volo per l’Argentina”. Ora anche il nostro premier potrà imitare il collega statunitense.

Da La Stampa Mattia Feltri da Roma ci narra la vicenda Lainati. Il giornalista è stato da sempre definito la “Sentinella tv”. Tradito da Berlusconi lascia Forza Italia ed attacca Confalonieri: “Anni di fedeltà e mi scarica con motivazioni risibili e offensive”. Nella sua lunga carriera Lainati ha attaccato con ferocia molti personaggi della tv, e della carta stampata, auspicando il loro allontanamento dalla scena politica …. ora a quanto pare tocca a Lainati fare i conti con la stessa macchina rabbiosa che lui stesso ha creato.

Una breve carrellata sul governo Renzi, al centro (tanto per cambiare) della carta stampata di questa settimana. Iniziamo da Il Fatto Quotidiano: “Papà boschi indagato 10 volte. Il pm Rossi (che nega di conoscere il padre della ministra) ha aperto e fatto archiviare 4 inchieste”.

La pagina economica de La Stampa rivela un’altra verità rispetto a quella governativa: “Il Jobs Act e gli incentivi deludono a dicembre”. La disoccupazione risale al 11,4%. Solo 109.000 posti in più mentre crollano gli autonomi.

La legge su adozioni ed unioni civili scatena invece l’ira di Radio Maria: “Anatema. Il direttore di Radio Maria don Livio Fanzaga – (Cirinnà n.d.a) mi sembra la prostituta di Babilonia - . Cirinnà, arriverà anche il suo funerale”. Insomma parole umane, e soprattutto cristiane, nei riguardi della prima firmataria della legge in questione. Parole che suggeriscono a Massimo Gramellini in titolo del suo editoriale: “Radio Moria”. A detta del vicedirettore del quotidiano torinese, stupisce molto l’augurio in negativo della morte alla deputata: contraddittorio nonché anticristiano poiché la morte dovrebbe essere la chiamata a Dio, quindi con il suo augurio non dovrebbe contenere aspetti vendicativi.

Parlando di morte è bene sapere che la popolazione della periferia torinese invecchia e con l’età che avanza in città, si fa spazio una antica attività imprenditoriale. La Stampa, in cronaca cittadina, scrive: “Imprese funebri è boom”.

Parlando di fatti più vicini a noi torniamo allora a guardare verso il nuovo comune di Mappano (Torino): realtà territoriale che ha lottato perennemente per essere riconosciuta quale istituzione comunale. Come è risaputo anche le vittorie più belle portano a volte, con sé, conseguenze amare: “Il nuovo confine taglia in due l’azienda agricola” del signor Sergio. Non c’è pace Mappano, oltre che sotto gli ulivi.

Degli Esteri. La Stampa riporta l’ennesima alleanza tra Salvini ed un qualche membro dell’Impero delle Tenebre (della Ragione). Dopo aver saldato l’unione con Marie Le Pen, il leader della Lega Nord si avvicina anche a Trump: “Trump e Salvini, un’asse contro il sistema. Presto faccia a faccia a New York”. Mentre le tenebre calavano sull’Europa, ad Orbetello si resisteva celebrando nozze alquanto originali: “Lei diventa lui, lui diventa lei e si sposano”. Fantastico!!

A volte ci si chiede chi mai potrebbe rottare il rottamatore. Ecco allora per Renzi l’amara scoperta che qualcuno potrebbe farlo davvero e nei suoi riguardi: “I nuovi rottamatori del Pd che già guardano oltre Renzi. Alla scuola dei giovani ovazione per Veltroni e dubbi sul rapporto con Verdini”.

In attesa che qualcuno pronunci la fatidica frase “stai sereno Matteo”, la Germania ripensa seriamente al suo passato. Da Il Corriere della Sera: “Molte polemiche dopo l’anteprima di Familie Braun, in onda sulla rete pubblica ZDF. Il neonazi e la figlia mulatta, la serie tv divide”. Il racconto di una nazista che diventa padre di una ragazza di colore e che giustifica ai suoi camerati la paternità appellandosi ad una forte idiozia naturale.

Infine una bella notizia dal mondo del lavoro: “Da operai ad imprenditori per salvare la loro cartiera. Cuneo, i nuovi soci proprietari l’hanno rilevata dal fallimento. Fatturiamo 6 milioni”. L’azienda in fallimento ed i lavoratori hanno investito tutti i loro risparmi per acquisirla: ora la fabbrica ha ripreso a produrre e gli operai vivono di quella produzione.

Per questa settimana è tutto (o quasi).

ARRIVEDERCI a MARTEDI’ 16 FEBBRAIO 2016 (ore 18,30 - 20,00) su Torinow. Ci vediamo con Massimo Tadorni (conduttore), Diego Giacobbi (esperto in telefilm), oltre naturalmente il sottoscritto, Juri Bossuto.

Lascia un Commento

XHTML: Puoi usare i questi tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 

Bad Behavior has blocked 135 access attempts in the last 7 days.

Usiamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione nel nostro sito web.
Ok