CARTA STRACCIA in POLITIKA – Il blog di JURI Bossuto

Archivi per novembre, 2016

Interpellanza inceneritore Gerbido

Scritto da juribossuto.it il 17 novembre 2016

GRUPPO CONSILIARE TORINO IN COMUNE – LA SINISTRA

CITTÀ DI TORINO

SANTA RITA - MIRAFIORI NORD – MIRAFIORI SUD

INTERPELLANZA

CONSIDERATA

la presenza dell’inceneritore del Gerbido nei pressi del confine della Circoscrizione 2;

CONSIDERATO ANCORA

il rischio ambientale derivante dalla presenza di detto inceneritore in ambito cittadino.

SI INTERPELLA

Il Presidente ed il Coordinatore competente per conoscere:

· il numero di presenze del Coordinatore stesso presso il Comitato di controllo, nonché i dati ufficiali, comprese le eventuali criticità, inerenti l’inceneritore;

· i dati ufficiali sui controlli effettuati in merito alla salute dei bambini delle scuole limitrofe all’impianto di incenerimento rifiuti;

· la presenza di centraline sul territorio della Circoscrizione stessa per il monitoraggio continuo delle emissioni dell’inceneritore ed, eventualmente, sulla necessità di ampliare detto monitoraggio;

· la quantità di rifiuti trattati dall’inceneritore (TRM dichiarava 421mila tonnellate anno come limite massimo, il decreto Sblocca Italia ha innalzato tale limite a 500mila tonnellate);

· se esiste un responsabile dedicato al controllo dei rifiuti che entrano presso l’impianto;

· se corrisponde a verità che TRM ha reso pubblici dati ufficiali che dichiarano emissione di metalli pesanti, e micro inquinanti organici, pericolosi per la salute pubblica (mercurio, diossine, furani, idrocarburi policiclici aromatici);

· se i controlli sui micro organici inquinanti avvengono con cadenza mensile, anziché giornaliera;

· se è prevista l’attuazione di un metodo per informare tutta la cittadinanza sui dati d’emissione dei fumi, compreso un costante aggiornamento nelle apposite commissioni.

Torino, 11 ottobre 2016

Juri BOSSUTO

Pubblicato in Senza categoria | Nessun commento »

Circoscrizione 2 Torino: schiaffoni alla minoranza e poca trasparenza

Scritto da juribossuto.it il 2 novembre 2016

La Circoscrizione 2, come tutte le altre circoscrizioni torinese del dopo riforma Fassino – Passoni, è una circoscrizione che vede accentrare il potere istituzionale nella sola Giunta. Il consiglio è stato svuotato di ogni possibilità di intervento per quanto riguarda i contributi a terzi, nonché per le concessione di spazi locali.

Il potere incentrato su presidente, e giunta, pone le sue fondamenta sulla legittimità della delibera quadro: atto consiliare che delinea gli interventi per ogni materia, in sintesi le linee programmatiche che l’amministrazione stabilisce come obiettivi del suo agire. Sostanzialmente trattasi di generiche linee programmatiche in cui trova casa tutto ed il contrario di tutto.

Come minoranza mi sono fatto attore, a nome di tutti, di presentare una lettera alla direzione generale del Comune (Ferrari) per capire quanto sia legittimo un procedimento di questo tipo, anche luce del fatto che attualmente la Circoscrizione 2 è frutto di una fusione per cui due diverse delibere di linee guida legittimano la presidenza a varare contributi senza dover affrontare il consiglio (ci fosse l’amico – compagno Lenta direbbe “Non c’è problema” mentre lavora per far cadere la giunta).

Le commissioni, che lentamente si svuota di cittadini, la settimana scorsa, così come le precedenti, hanno più che altro incentrato la loro opera su delibere di elargizione: contributi in parte proposti ad avvallo di progetti assolutamente privi di ogni fondamento (come la maratona che si è svolta il 30 scorso tra Gerbido e Mirafiori Nord) ed altri pochi dal carattere nobile (esempio dare colazione ai senza fissa dimora ospiti di corso Tazzoli).

Il dramma di questo tipo di contributi, a pioggia, è che vanno con la stessa dignità in commissione e vengono con la stessa vergogna licenziati in giunta: progetti molto differenti nel loro agire ma che in un sistema svilente di questo genere cadono in un unico calderone in cui difficile distinguere il buono dal clientelare puro.

Il Consiglio, sin dall’avvio di questa amministrazione, è stato schiaffeggiato con forza da una maggioranza che sembra un muro di gomma, dove nulla passa ma anzi rimbalza verso chi sta di fronte. Vergognoso il trattamento che la presidenza stessa ha riservato anche alla commissione, dove il Progetto “8 chilometri alla 2” è stato di fatto bocciato malgrado l’arrampicarsi sui vetri di coordinatore e responsabile dell’associazione proponente (il quale ha rilasciato dichiarazioni su cui forse sarebbe valsa la pena presentare esposto in procura), ma portato ugualmente in giunta dove è stato patrocinato e sostenuto economicamente.

La corsa attraversa una piccola parte della Due, alla richiesta dei consiglieri di rinviarla per migliorare il medesimo, è stato risposto che la data del 23 era imprescindibile …. infatti è stata fatta il 30 senza mutare alcuna cosa (alla faccia di cittadini e consiglieri).

In questo ultimo consiglio altri ceffoni alla minoranza. Tra tutte le mancate risposte, e quelle piccate della presidenza, spicca in particolare il silenzio sulla mia che, come sapete, è incentrata su Piazza d’Armi e la festa provinciale del Pd. Argomento rubricato nella convocazione con un laconico “Interpellanza iniziative estive”: cosa assolutamente non vera perché l’interpellanza verteva sulla festa del PD e non sul cartellone degli eventi estivi. Sarebbe stato interessante comprendere lo status giuridico grazie al quale è subentrato il Pd provinciale all’interno di un’area occupata da un gestore diverso. La Presidente ha dichiarato che la circoscrizione nulla aveva a che fare con area e gestione pre, così come post, PD: peccato che per tutta l’estate sui cancelli di piazza d’Armi, in prossimità dell’area oggetto dell’interpellanza, sia stato appeso in bella vista lo striscione “Circoscrizione due”.

Arroganza e poca trasparenza: il vecchio regime non molla la presa.

Pubblicato in Senza categoria | Nessun commento »

 

Bad Behavior has blocked 60 access attempts in the last 7 days.

Usiamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione nel nostro sito web.
Ok