CARTA STRACCIA in POLITIKA – Il blog di JURI Bossuto

Chi sono

Sono nato il 10 febbraio 1965 a Torino, nel bel mezzo della rivolta di piazza, con la musica dei Beatles.

Fuoricorso impenitente, mi sono laureato in Giurisprudenza nel 2011 (evviva!) con una tesi sul sistema carcerario sabaudo compreso il bagno penale di Fenestrelle.

L’ingresso nella politica e nell’amministrazione “istituzionale” è seguita ad anni di impegno politico “non irreggimentato” in cui ho militato in gruppi vicini a centri sociali torinesi (area Autonoma) e, specialmente negli ultimi tempi, mi sono avvicinato ai temi della critica radicale post-situazionista. L’attenzione all’informazione è da sempre stata al centro del mio interesse, ritenendo che il potere, tutto, gestisca la sua riproduzione tramite la gestione della menzogna organizzata.

Ho tentato in tutti i modi di dare voce a chi non ne aveva (me compreso), trovando in Radio Black Out, in cui conducevo “Carta Straccia” e molti radiogiornali, l’esperienza più viva e bella di libertà di espressione, nonchè di azione politica.

Ho avviato l’impegno politico istituzionale nel 1998 assumendo la carica di capogruppo per gli Indipendenti di Sinistra nella Comunità Montana Val Chisone e Germanasca. Nel 1998 sono diventato consigliere comunale a Fenestrelle (TO) e per quattro anni presidente dell’Associazione per il recupero del forte omonimo, a proposito del quale ho scritto alcuni saggi storici. Dal 1999 al 2001 sono stato consigliere della II Circoscrizione di Torino, diventandone presidente con le elezioni del 2001. Dal 2002 presidente del Comitato di riqualificazione metropolitana Urban II. Tra le altre cose ho collaborato con diverse testate giornalistiche nazionali ed emittenti televisive pubbliche e private.

Nelle elezioni 2005 sono stato eletto in Consiglio regionale, nella circoscrizione di Torino. Ho ricoperto la vicepresidenza del gruppo PRC-SE e sono stato Presidente della Commissione Lavoro. In questi anni mi sono impegnato in modo particolare sui temi del lavoro, della cultura e dei trasporti appoggiando in modo convinto il movimento No Tav; mi sono anche sempre preoccupato di garantire i diritti degli esclusi, monitorando regolarmente gli istituti penitenziari piemontesi e il CPT. La proposta di legge contro le delocalizzazioni produttive, porta la mia firma essendone il redattore.

Oggi la mia esperienza politica, dopo la candidatura a Sindaco di Torino nel 2011, ha ridotto la sua invadente intensità e sono alle prese con la pratica legale. Ma il tema politico non l’ho assolutamente abbandonato, anzi……..sono qui!!!

Lascia un Commento

XHTML: Puoi usare i questi tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 

Bad Behavior has blocked 213 access attempts in the last 7 days.

Usiamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione nel nostro sito web.
Ok